Corteccia di olivello: proprietà e controindicazioni utili

Krushina è un piccolo albero che raggiunge non più di quattro metri di altezza e le foglie dell'albero hanno la forma di un'ellisse. Le inflorescenze sono piccole, di colore bianco-verde, raggruppate. La fioritura inizia in tarda primavera e dura fino alla fine dell'estate. Così, i frutti spinosi maturano in modo non uniforme.

Di regola, un ramo può avere allo stesso tempo pietre di bacche verdi, nere, scarlatte. Il tronco della pianta giovane è liscio al tatto e ha un colore rosso-marrone. Molto spesso, l'albero può essere trovato sul margine della foresta. Si trova in Siberia, nelle foreste europee e nelle montagne del Caucaso.

I frutti dell'olivello maturano in modo non uniforme, poiché la fioritura inizia nella tarda primavera e dura fino alla fine dell'estate.

Proprietà della pianta e suo utilizzo

Krushina si riferisce alle piante che sono ampiamente utilizzate nella medicina tradizionale. Per scopi medicinali, vengono utilizzate la corteccia di un albero giovane e le sue bacche. È possibile acquistare materie prime in una farmacia normale.

Affinché la corteccia non marcisca, viene inizialmente asciugata su una base di legno con un doppio fondo, che funge da ventilazione. La stanza in cui si trova la materia prima deve essere costantemente ventilata.

Poiché l'albero di coronopo è considerato velenoso, la corteccia e i frutti appena essiccati sono vietati per la prima volta. Questo può portare a sintomi dispeptici come nausea e talvolta vomito. L'uso di materie prime può essere un anno dopo la raccolta.

La corteccia di olivello è usata anche per malattie del fegato, mestruazioni pesanti, vermi

La corteccia di olivello viene utilizzata sotto forma di decotto. L'effetto terapeutico, di regola, appare otto ore dopo la somministrazione. Questo rimedio è prescritto per indigestione, gastrite, dissenteria, ulcera, anemia e per le emorroidi. La corteccia di olivello è anche usata nelle malattie del fegato, delle mestruazioni pesanti, dei vermi.

L'essenza della corteccia fresca di questo albero è stata usata anche nei seguaci dell'omeopatia.

Con l'olivello spinoso, alcuni guaritori trattano il diabete, ma questo metodo richiede uno studio più attento. I preparati contenenti corteccia di olivello aumentano la motilità intestinale, quindi il decotto viene utilizzato per costipazione cronica e diarrea. I frutti dell'albero, infusi a base di alcol, strofinano le zone malate con reumatismi.

I frutti dell'albero, infusi a base di alcol, strofinano le zone malate con reumatismi

Inoltre, la medicina tradizionale utilizza ampiamente le proprietà curative dell'olivello con malattie dermatologiche. Le medicine e le tinture sono usate per prevenire la foruncolosi e l'eczema, così come altri problemi della pelle.

L'olivello è spesso incluso nelle erbe come lassativo. Le materie prime da esso sono parte di tè alle erbe, combinato con camomilla, corteccia di quercia, uvetta e assenzio.

Inoltre, l'olivello è considerato una meravigliosa pianta di miele. Il miele dai suoi colori ha una tonalità giallo-verdastra e ha anche proprietà curative. Non si cristallizza, è usato come prodotto culinario. Il miele è un rimedio efficace contro l'insonnia e la nevralgia, ha un effetto antinfiammatorio.

I nostri antenati usavano la corteccia di olivello come colorante naturale, che conferisce una tonalità giallo-marrone o bordeaux. Il frutto della pianta viene utilizzato per isolare i pigmenti viola e verde.

immagazzinamento

La corteccia di olivello è prodotta in capsule speciali, 20 pezzi per confezione. Prima dell'imballaggio, la materia prima viene schiacciata in piccoli pezzi di colore marrone scuro, che hanno un retrogusto amaro. Confezionato in contenitori di plastica o sacchetti di cartone da 50 grammi.

Le compresse sono coperte con un involucro esterno, distribuito in scatole di plastica nella quantità di 50 pezzi. Assegnare in caso di problemi allo stomaco, con aumento dell'acidità.

Sebbene la corteccia sia rilasciata liberamente nelle farmacie, è necessario consultare il proprio medico prima di usarlo.

È possibile conservare il farmaco per un massimo di tre anni in un contenitore ermetico, proteggendolo dalla luce solare diretta. Il superamento della shelf life può indebolire l'effetto curativo e persino peggiorare la condizione.

Sebbene la corteccia sia rilasciata liberamente nelle farmacie, è necessario consultare il proprio medico prima dell'uso. L'automedicazione porta raramente a un risultato positivo.

Controindicazioni

Nonostante il gran numero di proprietà utili di olivello spinoso, ci sono alcune controindicazioni al suo utilizzo.

I rimedi basati sulla corteccia degli alberi sono controindicati in caso di ostruzione intestinale, sanguinamento, processi infiammatori del tratto gastrointestinale (come appendicite), nonché in presenza di reazioni allergiche alla sostanza.

Inoltre, non è raccomandato alle madri in gravidanza e in allattamento di mangiare l'olivello spinoso.

Inoltre non è raccomandato mangiare l'olivello per le madri incinte e che allattano.

Come ogni pianta medicinale, l'olivello può avere effetti collaterali negativi sul corpo. Dopo il suo utilizzo, è possibile il rossore della pelle, con prurito. Ci possono essere crampi addominali. Se si verificano questi sintomi, il farmaco deve essere rimosso dall'uso. Se l'urina diventa giallo brillante e non ci sono effetti collaterali, il trattamento non deve essere interrotto. Questo effetto è spiegato dalla presenza di acido crisolitico nella corteccia di olivello spinoso.

Dopo aver mangiato la corteccia di olivello, è possibile arrossamento della pelle, accompagnata da prurito

Come cucinare un decotto

Per preparare un decotto di corteccia di olivello, è necessario prendere alcune materie prime, dettagliare finemente, quindi versare un bicchiere di acqua bollita e tenerlo sul bagno di vapore per 20 minuti. Successivamente, il brodo viene infuso per circa un'ora, dopo di che viene filtrato attraverso una garza. Al brodo rimanente è necessario aggiungere acqua bollita al volume originale. Prendere dovrebbe essere 100 millilitri di brodo ogni giorno prima di coricarsi.

Lascia Il Tuo Commento